Wordpress
  Sicurezza

   Registrazione Domini
  Servizi Hosting Italiani

dominio web

- Il Costo Comprende:
- Hosting da 500 Mgb
- Antivirus e Antispam
- 3 mail da 250 Mgb
-
DETTAGLI
- Il Costo Comprende:
- Hosting Illimitato
-
Antivirus e Antispam
-
6 caselle da 250 Mgb
-
DETTAGLI

- Il Costo Comprende
- Pannello
PLESK
- Hosting
Illimitato

- 10 caselle da 250 Mgb
- Servizio Statistiche, ecc.
-
DETTAGLI
- Il Costo Comprende:
- Pannello cPanel Linux
- Spazio web Illimitato
- 10 caselle da 250 Mgb
- Servizio Statistiche.
-
DETTAGLI
- Il costo comprende:
- Registrazione Dominio
- Pannello cPanel Linux
- Hosting 2000 Mgb
- 10 caselle mail
- Fantastico De Luxe
- Backup - DETTAGLI
- Il Costo Comprende:
- Pannello di Controllo
-
Spazio web
Illimitato
- 50 caselle da 250 Mgb
- Webmail + Statistiche
-
DETTAGLI
- Il Costo Comprende:
- Registrare dominio
-
Trasferimento dominio
- Redirect + DNS
- Parcheggio
-
DETTAGLI
              Info (FAQ) generali
              Info (FAQ) domini italiani
              
AREA CLIENTI

            
            
 
Assistenza
              
Pagamenti
              
Sottodomini
              
Segnala Sito
              
Servizi Statistiche
              
Listino
              
TRASFERIMENTI
            
Rivenditori
            
Host frazionato

              SMTP
              
PEC- Posta Elettronica Certificata
              
Mail POP3
              
Site-Map  
             I nostri Clienti
            
Chi siamo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


           WEBURL-REG
           top web hosting

 

Chi siamo Trasferimenti Area Clienti Listino Pagamenti Assistenza    


Con i Servizi SMTP dominioweb.org
potrai configurare le tue mail sul tuo pc, sul tuo smartphone, iphone, ecc... con estrema semplicita'

Hosting Domini Web per tutti gli Editor:
Joomla, Wordpress, tutti i CMS, Front-Page,
WebSite x5,  Flash, ecc..

Hai dato un'occhiata ai costi di questi Servizi Hosting compresi di registrazione dominio?

smtp2

Lo sai che da oltre 13 anni sono considerati tra i migliori in Italia?
                                         
smtp
Paghi un hosting annuale troppo caro?
Non sei soddisfatto
dell'assistenza che ti offrono?
Prova il nostro servizio!

Non esistono "costi"
per la pratica di trasferimento.

Per maggiori info clicca sul tasto in alto "Trasferimenti".
Per qualsiasi altra informazione, clicca sul banner che vedi qui sotto
¯


Assistenza-Contatti-Informazioni


WORDPRESS
Sicurezza, come mantenere sicuro il proprio Sito Web:

Wordpress è un cms considerato sicuro, a patto che vengano rispettate alcune precauzioni.
Di seguito vi consigliamo alcune  "raccomandazioni" che permettono di mantenere il proprio blog al riparo di attacchi hacker.
a) E’ assolutamente necessario “mettere in sicurezza” i dati più importanti che sono il database MySQL e l’account FTP.

b) Aggiornare frequentemente il proprio WordPress presente sul sito.
Il 90% dei siti costruiti con WordPress, è stato colpito perché per troppi mesi non sono stati eseguiti gli aggiornamenti necessari, di consegienza le patch di sicurezza rilasciate sono state "perse" divenendo i siti maggiormente vulnerabili e quindi attaccabili.

c) Eseguire il chek-up sulla vulenrabilita' del proprio sito wordpress:
Il WP Security Scan Plugin della Casa Madre del Wordpress, ti da modo di cambiare il prefisso, identificare le vulnerabilità del sistema, analizzando i permessi di accesso alle cartelle e comunica eventuali avvisi di malware.

d) Utilizzare password DB Mysql, FTP e di Amministratore che siano sicure:
Qualsiasi account, sia esso di amministratore o di accesso al proprio spazio web, idem per i Data-Base Mysql, devono avere delle password con almeno 8 caratteri, ma meglio dodici di tipo alfanumerico inclusi simboli particolari.
Sono tassativamente da evitare password testuali o frasi comuni (come si faceva anni fa con le mail..).  Assolutamente in queste password non usate date di nascita, nomi di persona o altre frasi facilmente scaricabili dal web, tenete presente che Internet è l'ultimo posto al mondo dove uno possa fare affidamento alla propria privacy, se non è d'accordo, non entri nel mondo del web.

e) Modificare il prefisso che viene inserito in modo automatico al database:
Quando si installa Wordpress, viene in modo automatico assegnato un prefisso al database MySQL che è " wp_". Controllate attentamente questo prefisso, utilizzando il "WP Security Scan Plugin" alla pagina
http://wordpress.org/extend/plugins/wp-security-scan

f) Bloccare l’accesso ai file di installazione di Wordpress:
Di default qualsiasi può accedere ai files tipo "wp-content", usando un semplice browser. Bloccatene l'accesso modificando i permessi di scrittura, operazione fattibile se si usa un pannello di controllo abbinato al proprio Wordpress del tipo "cPanel", che sarebbe il prodotto che noi consigliamo per i cms. In pratica si "liberano" i permessi in fase di aggiornamenti e poi subito vanno bloccati.

g) Sostiutire l’account “admin” creato di default dal Wordpress:
Wordpress di dafault, durante l’installazione, crea un account chiamato "Admin". E questo lo sanno anche gli hacker.. Quindi è assolutamente necessario sostituirlo con un altro piu' complesso.
Pertanto, create un nuovo account con privilegi da amministratore, rientrate con vecchio account, cancellatelo e createne uno nuovo.

h) Mascherare la versione in uso di wordpress sul vostro blog:
Visualizzando il codice sorgente del vostro blog, all'inizio della pagina in codice vedrete un meta tag che riporta la versione di WordPress che attualmente state usando.
che potrebbe essere: "meta name=”generator” content=”Wordpress 3.1.x”x"
L'hacker di turno :-)  che vuol provare ad attacare il vostro blog, se già conosce la versione che state usando, puo' risalire al bug del Wordpress per poi entrare nel vostro blog e "farne di tutti i colori".

TENETE BEN PRESENTE che: Questi CMS sono OPEN SOURCE e quindi i loro codici sorgente possono facilmente essere studiati e modificati da chiunque, secondo le sue estensioni come plugin, moduli e componenti, che comprendono la maggior parte delle funzionalità di un sito possono essere scaricati liberamente e la cosa peggiore è che molti file di origine di queste estensioni non stanno seguendo i protocolli standard delle varie comunità di sviluppo.

Infine...Non accusare il Provider o imputare al server se il proprio CMS viene attaccato, perchè il Provider (in questo caso Noi), non ne puo' proprio nulla, ok :-)